OpenSSL, Altervista e WordPress

Come ben sapete, OpenSSL è integrato in altervista in maniera del tutto gratuita. L’unicoproblema è la visualizzazione dei CMS come WordPressd dopo che l’abbiamo abilitato.

La visualizzazione del sito diventa pessima, persino sul pannello di amministrazione del WordPress stesso.

Chiedendo spiegazioni sul forum di Altervista ho trovato una buo anima che mi ha risposto e non smetterò mai di ringraziare.

Si fa chiamare helpdesk32, e per correttezza e riconoscenza pubblico l’url del suo blog http://helpdesk32.altervista.org/

Mi ha dato delle dritte non indifferenti da utiizzare per rendere il mio blog utilizzabile con l’HTTPS di Altervista.

Per prima cosa ricordiamoci che OpenSSL (e quindi l’HTTPS è utilizzabile da Altevista solo sotto CloudFlare, un servizio che fa da tramite tra Altervista ed il loro server principali, proprio per ammortizzare l’enorme traffico che Altervista è costretto a gestire giorno dopo giorno.

Servizio a mio avviso inaffidabile, però, dobbiamo accontentarci…

Su Altervista bisogna prima abilitate l’HTTPS e poi dobbiamo installare un Wplugin per WordPress chiamato “SSL Insecure Content Fixer”, ecco la sua pagina ufficiale: https://it.wordpress.org/plugins/ssl-insecure-content-fixer/

Una volta installato questo plugin dobhbiamo impostarlo secondo i parametri di altervista, andando su Modifica del plugin stesso, e poi selezoniamo le seguenti voci: Cattura, “List category posts with pagination”, Bug WooCommerce + Google Chrome HTTP_HTTPS (corretto in WooCommerce v2.3.13) e l’opzione HTTP_CF_VISITOR (Cloudflare Flexible SSL); deprecated, since Cloudflare sends HTTP_X_FORWARDED_PROTO now adesso possiamo salvare ed il sito si vedrà come prima.

Poi dobbiamo inserire questa direttiva nel wp-config.php , in modo che WordPress cambierà automaticamente la porta di default da 80 a 443:

Ed infine nel pannello di amministrazione di WordPress in “Impostazioni” –> “Generali”, dove dice “Indirizzo sito (URL)” cambiate http in https, ed è fatta!!!

Cosa molto importante, il sito deve avere il www, Altervista non accetta SSL sui siti senza www.

Ringrazio ancora helpdesk32 per il suggerimento.



Leave a comment